Schianto all’alba. 2 morti, una vittima trovata dopo un’ora. Una scena raccapricciante


Estate di sangue sulle strade italiane. Ogni giorno un bollettino di guerra. Stamani, intorno alle 4.30, un terribile incidente si è verificato sulla Romea. Terribile la scena che si è presentata ai soccorritori: lamiere ovunque e due vittime. Lo schianto è avvenuto tra un’auto e una moto. La prima vittima è un centauro residente a Chioggia, Matteo Sgobbi, di 34 anni, autista dell’Actv, l’altro il passeggero dell’auto: Zoillo Sartori, 59enne pescatore di Valli di Chioggia. Ci sarebbe anche un ferito grave, ma non in pericolo di vita: M. S., 65enne di Valli e vicino di casa di Sartori, anche lui pescatore, che era alla guida dell’auto.

La Peugeot stava uscendo dall’area in direzione Padova e non si sarebbe accorta della Bmw che proveniva da Chioggia: nell’impatto il centauro è volato in un campo a bordo strada a circa 100 metri di distanza ed è stato trovato soltanto un’ora dopo, ormai esanime. Lunghissime code si sono formate da e per Venezia fino alla tarda mattinata. Continua dopo la foto




Ieri era arrivata la notizia della morte di Francesco Tacchini è morto a soli 16 anni prima delle vacanze tanto desiderate in un tragico incidente stradale mentre era in sella alla sua moto da enduro per le strade del suo paese, Ameno, in Provincia di Novara. Il dramma si è consumato nel pomeriggio di martedì nel territorio del comune di Miasino, sempre in provincia di Novara, sulla strada provinciale che collega Miasini ad Ameno. Continua dopo la foto



Francesco Tacchini era uscito di casa in sella alla sua amata motocicletta per raggiungere al vicina cittadina di Ameno dove stava svolgendo uno stage di alternanza scuola-lavoro in un’officina meccanica nell’ambito dei suoi studi in meccanica all’istituto Leonardo da Vinci di Borgomanero. Per cause ancora da accertare, all’altezza di una curva Francesco Tacchini si è schiantato contro un fuoristrada che procedeva nel senso opposto di marcia cadendo violentemente sull’asfalto. Un impatto tremendo che non gli ha lasciato scampo. Continua dopo la foto



 


Inutili per lui i successivi soccorsi allertati dallo stesso automobilista coinvolto nell’incidente. Viste le sue gravi condizioni, era stato allertato anche l’elisoccorso ma ogni tentativo di rianimarlo si è rivelato vano e alla fine i soccorritori si sono dovuti arrendere e dichiararne il decesso. Nell’impatto Francesco Tacchini è stato sbalzato dalla sella ed è finito sul parabrezza dell’auto mentre la motocicletta è rimasta capovolta in mezzo ala carreggiata.

Ti potrebbe interessare: Inferno in Tangenziale: macchine una sull’altra. Almeno un morto, diversi in fin di vita