Bimba di 2 anni ingerisce una pila. In ospedale in elicottero: è gravissima


Un attimo di disattenzione, poi la curiosità dei bambini ha fatto il resto. Una bambina di appena due anni è stata trasportata d’urgenza all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma: aveva ingerito una pila, giocando mentre si trovava a casa. Le sue condizioni non dovrebbero essere gravissime, ma è meglio usare tutti i condizionali del caso: come vi spiegheremo più avanti ingerire inavvertitamente batterie è pericolosissimo.

È avvenuto tutto oggi pomeriggio, a Latina. La bimba stava giocando come sempre, quando ad un certo punto i genitori non l’hanno più sentita parlare. “Cos’hai in bocca?” ha iniziato a chiedere la madre, ma la bimba non rispondeva e iniziava a piangere. Subito allora si è capito che era successo qualcosa di grave: è stato avvertito anche il padre e i due, in tutta fretta, hanno portato la piccola all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Continua a leggere dopo la foto.







Qui è scattato immediatamente il trasferimento d’urgenza in eliambulanza, ad opera del 118, nel nosocomio romano. Ora i medici stanno valutando se intervenire chirurgicamente per rimuovere la batteria dall’organismo della piccola. Ingerire una pila, specie se quelle a bottoni, può danneggiare l’esofago e lo stomaco: contengono infatti sostanze pericolose come mercurio, ossido di zolfo, rame, idrossido di sodio e di potassio argento, zinco, manganese, cadmio, litio ottone o acciaio. Quindi può provocare il danneggiamento o addirittura la distruzione dei tessuti. Continua a leggere dopo la foto.




Ma non solo: il contatto tra le batterie e l’ambiente degli organi, reso umido dai succhi gastrici o dalla saliva, può portare alla genesi di corrente elettrica a basso voltaggio altamente pericolosa per i nostri tessuti interni. Si può allora arrivare a necrosi e danni dell’apparato gastroenterico se la batteria dovesse aprirsi, deteriorarsi e quindi perdere liquido. Un’eventualità pericolosa per gli adulti, figuriamoci per dei piccoli bambini. Continua a leggere dopo la foto.


Non ci sono grandi consigli da dare in questo caso, se vi accorgete che il vostro bambino ha ingerito una batteria dovete immediatamente portarlo al primo pronto soccorso e ricordate: è bene in questi casi non provocare il vomito. Infatti potrebbe danneggiare ulteriormente gli apparati

Poche bracciate, poi il malore. Bagnante muore in mare: non sono riusciti a salvarlo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it