Giuseppe muore a 22 anni. La vita spezzata in un giorno di festa: “Ci mancherai”


Il ventiduenne di Lucca Sicula, Giuseppe Gagliano, trasferito con elisoccorso all’ospedale Civico di Palermo è deceduto poco dopo l’arrivo nella struttura sanitaria del capoluogo. Era rimasto ferito domenica 9 giugno nell’incidente stradale verificatosi lungo la strada provinciale 88: in territorio di Caltabellotta, in provincia di Agrigento, in Sicilia.

LA ricostruzione dell’incidente – Quattro giovani a bordo di una Renault Clio, tutti di Lucca Sicula, erano diretti per il mare, quando ad un centro punto la macchina è sbandata e si è ribaltata. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, e gli operatori del 118 che hanno trasportato i tre giovani all’ospedale di Sciacca, rimasti feriti ma non dovrebbero essere in pericolo di vita. (Continua a leggere dopo la foto)




La peggio l’ha avuto il quarto ragazzo, poi deceduto, il ventiduenne Giuseppe Gagliano. Quest’ultimo era stato trasportato di corsa con un elisoccorso all’ospedale Civico di Palermo. Giuseppe Gagliano studiava all’università di Siena e, in questi giorni, pur continuando a studiare, era tornato temporaneamente nel suo paese, Lucca Sicula, per qualche giorno di riposo. (Continua a leggere dopo la foto)



Sul luogo dell’incidente stradale si è precipitato anche il sindaco di Lucca Sicula, Salvatore Dazzo. Dei rilievi si sono occupati i carabinieri. Tutti sono rimasti feriti, ma per Giuseppe si è reso necessario il trasferimento, tramite eliambulanza, al Civico di Palermo. Purtroppo, le ferite e traumi riportati sono risultati fatali, i medici hanno lottato a lungo per rianimarlo, ma senza successo. Gli altri occupanti il mezzo non sarebbero in pericolo di vita. (Continua a leggere dopo la foto)



 

“Giuseppe Gagliano era un ragazzo bravissimo, sempre allegro e disponibile con tutti – ha detto il sindaco di Lucca Sicula, Salvatore Dazzo, che avuta notizia del brutto incidente stradale si è precipitato lungo la strada provinciale 88 – . Stava continuando a studiare anche se era rientrato temporaneamente a Lucca. La famiglia è molto conosciuta e apprezzata da tutti. Per il giorno dei funerali proclamerò il lutto cittadino”.

Sangue sulla strada, Andrea muore nella notte a 26 anni