Francesco non ce l’ha fatta. 26 anni, non voleva morire e ha combattuto fino all’ultimo


Se n’è andato dopo una settimana di ricovero in terapia intensiva all’ospedale civile di Pordenone, Francesco Ros di 26 anni. Era stato colto da un malore, mentre con gli amici si era recato al Carnevale in notturna di Prata Francesco Ros Il suo cuore già duramente provato non ha retto ad una nuova emorragia e alle successive complicazioni. Tutti sapevano delle sue vicissitudini di salute e la forza con cui le affrontava giorno dopo giorno. La sua guerra personale era iniziata quattro anni fa: un giorno di luglio era stato colpito da ictus.

“Era tornato a casa lamentando di aver avuto per tutto il giorno un forte mal di testa – ricorda al Messaggero Veneto papà Sergio –. Era andato nella sua camera a riposare. Dopo un po’ siamo andati a controllare come stava ma non ci rispondeva. Quando lo abbiamo raggiunto in camera abbiamo subito chiamato i soccorsi”. Continua dopo la foto




Immediato il trasportato all’ospedale di Udine dove aveva subito sei operazioni–di cui tre delicatissimi alla testa– in quattro mesi. Erano poi seguiti altri quattro mesi in una clinica di Udine specializzata per la riabilitazione. “I danni erano stati importanti – spiega Sergio Ros –. Faticava a parlare e la parte destra del corpo era severamente danneggiata. Non si è mai lamentato e ha continuato con costanza a fare fisioterapia”. L’ultimo intervento a gennaio, le cose sembravano andare bene. Continua dopo la foto



Era andato al carnevale in notturna a Prata con gli amici – continua papà Sergio –. Mentre camminava si è accasciato e subito è stato soccorso dal punto di primo intervento presente per la manifestazione in attesa dell’arrivo del 118. Francesco ha avuto un’ emorragia addominale: si è avverato il peggiore tra i possibili scenari paventati dai medici dopo l’intervento di gennaio. Dopo diversi giorni in terapia intensiva pareva stare meglio, ci parlava, era tranquillo. Improvvisamente, negli ultimi due giorni, il quadro clinico è precipitato”. Continua dopo la foto



 


L’intervento in emergenza non è riuscito ad arrestare l’emorragia in atto e Francesco si è infine spento nella notte tra domenica e lunedì. Francesco Ros lascia il papà Sergio, la mamma Daniela De Lorenzi e il fratello minore Matteo. Per il giovane questa sera alle 20 si terrà una veglia di preghiera nella chiesa parrocchiale di Pasiano dove mercoledì pomeriggio alle 15 saranno celebrati i funerali.

Ti potrebbe anche interessare: “Ma quanti sono?!”. 5 euro, un grattino e sotto c’era una vincita spaventosa