Tremendo incidente stradale: l’auto è stata stritolata da due tir. Un morto


Incidente sulla A13 Bologna-Padova, tra il bivio con l’A14 e Bologna Arcoveggio in direzione Padova che ha coinvolto un’autovettura e due mezzi pesanti. Francesco Frisina, 43 anni, residente a Minerbio, ha perso la vita in uno scontro con due Tir, mentre è ancora in gravi condizioni il fratello che viaggiava con lui. Sul luogo dell’evento, sono intervenuti i soccorsi sanitari e meccanici, i Vigili del Fuoco, le pattuglie della Polizia Stradale, e il personale della Direzione 3° Tronco di Bologna di Autostrade per l’Italia.

Per consentire gli opportuni rilevamenti, gli investigatori hanno chiuso al traffico il tratto compreso tra il bivio con l’A14 e Bologna Arcoveggio in direzione Padova. Purtroppo, il blocco ha avuto come conseguenza la formazione di lunghe code, in attesa che le autorità riaprissero il tratto stradale.  Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite i collegamenti “My Way” in onda su Sky Meteo24 (canale 501 Sky), su Sky TG24 (canali 100 e 500 Sky e canale 50 del digitale terrestre). (Continua a leggere dopo la foto)




E ancora su La7 e La7d (canale 7 e 29 del digitale terrestre), sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple. Sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24. (Continua a leggere dopo la foto)



IL precedente – Sulla A13 il 2 marzo 2019, a vittima un uomo di 52 anni originario di Piove di Sacco, Ambrogio Ranzato avrebbe tamponato un camion, piombato d’improvviso sulla carreggiata in direzione di Padova, dopo aver sfondato il new jersey di cemento. Gli accertamenti hanno consentito anche di ricostruire una probabile dinamica, in grado di spiegare quanto accaduto in autostrada A 13, verso le 21 di quella serata. Un camionista, che trasportava un carico di mele e viaggiava in direzione Monselice-Rovigo, all’altezza del chilometro 92+200 (poco dopo il casello di Terme Euganee), avrebbe perso il controllo del mezzo, tagliando la carreggiata e finendo sopra il new jersey, che delimita le due direzioni di marcia. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Una manovra che avrebbe comportato altri due incidenti. Un’auto, una Mazda 3, non ha potuto evitare l’impatto, tamponando il mezzo pesante. Il conducente era proprio Ranzato, ucciso dalla violenza del tremendo impatto. Nell’altra direzione, lungo la carreggiata che porta a Padova, altre quattro vetture erano state protagoniste di un tamponamento a catena. Evidentemente il panico provocato dal salto di corsia del camion è costato la disattenzione fatale agli automobilisti.

“Avvelenata”. È morta Imane Fadil, testimone chiave nel processo Ruby