Maltempo, trovato il secondo corpo dei tre ragazzi dispersi in mare


Sono stati trovati e recuperati dalla guardia costiera di Catania i corpi di due dei tre ragazzi travolti da un’onda anomala ieri a Santa Maria la Scala, nel catanese a causa del maltempo. Dopo aver individuato questa mattina un primo cadavere, la Guardia costiera in tarda mattinata ha ritrovato Margherita Quattrocchi, 21 anni. Gli altri due caduti in mare sono il suo fidanzato Enrico Cordella, di 22 anni, e un loro amico, Lorenzo D’Agata di 27. Non è stato ancora resa nota l’identità del primo corpo recuperato. Secondo una prima ricostruzione, Enrico Cordella, 22 anni, la fidanzata Margherita Quattrocchi, di 21, e Lorenzo D’Agata, un loro amico, di 27, intorno alle 18,30 avevano preso un caffè insieme in un bar della zona e poi avevano deciso di fare quattro chiacchiere davanti al mare, dentro la loro auto, proprio nel porticciolo di Santa Maria la Scala, piccola frazione di Acireale. (Continua dopo la foto)




Stavano osservando la forza delle onde, quando una di queste avrebbe trascinato in acqua la vettura, una Fiat Panda di colore verde. L’auto era ferma sul molo. Alle scena avrebbe assistito qualcuno che ha allertato le forze dell’ordine. Carabinieri e ambulanze hanno raggiunto il porto di Santa Maria la Scala. Le ricerche in mare nella notte sono state effettuate dall’equipaggio di un elicottero della guardia costiera. (Continua dopo la foto)



Per le cattive condizioni del mare non sono potuti ancora immergersi in acqua, invece, i sommozzatori dei vigili del fuoco presenti sul posto anche con una ‘colonna fari’ per illuminare la zona e una gru. I familiari dei tre dispersi sono stati alloggiati in una stanza del porto messa a disposizione dal Comune. “Non ci sono molte speranze, ma continueremo a pregare”, scrivono in molti suoi social. (Continua dopo la foto)



 


E in tanti sono ad assistere alle operazioni di ricerca, proprio sul molo di Santa Maria delle Grazie. Una folla, che, insieme alle famiglie, sembra quasi aspettare delle tristi notizie, come se fossero in arrivo da un momento all’altro. Per tutta la notte nessuna notizia dei tre, poi, stamattina, dopo una notte di ricerche, purtroppo, è stato trovato e recuperato dalla guardia costiera il corpo di uno dei tre ragazzi dispersi nel mare del porticciolo di Santa Maria la Scala. Era stato l’elicottero del 2° Nucleo aereo della guardia costiera di Catania ad avvistare il cadavere di uno dei tre ad un distanza di un miglio e mezzo a sud di Santa Maria la Scala, precisamente in località Santa Maria delle Grazie.

Ti potrebbe anche interessare: “Addio, occhi belli”. Tindara muore a 35 anni. Un’icona per tutti