Roma, mistero nella notte. I vigili del fuoco intervengono e trovano i corpi di madre e figlia


 

Due donne sono state trovate morte nel borgo di Cecchina, comune di Albano Laziale, a pochi chilometri da Roma. Si tratta di madre e figlia, rispettivamente di 43 e 18 anni. E l’ipotesi più accreditata è che si sia trattato di un omicidio-suicidio. La ragazza, che era sul pianerottolo di casa, è stata uccisa con alcune coltellate mentre la madre sarebbe stata vista salire sulla terrazza della palazzina e lanciarsi giù. A scoprire i corpi sono stati vigili del fuoco e carabinieri intervenuti per spegnere un incendio divampato nel loro appartamento. (Continua dopo le fotografie)






L’allarme è scattato in serata in un palazzo di via Francia. Le indagini sono affidate ai militari della compagnia di Castel Gandolfo e del Nucleo investigativo del Gruppo di Frascati. Secondo alcune testimonianze, ci sono vicini di casa che avrebbero sentito la donna e la figlia litigare. Le due donne vivevano da sole in quell’appartamento. La loro abitazione è stata ora dichiarata inagibile a causa del rogo.