Samuele, morto a 33 anni mentre inseguiva la sua passione: lascia 2 figli


Tragedia nella tarda mattinata a Conca Specchiulla, dove un 33enne, Samuele Stomeo, originario di Martano, ma che viveva a Melpignano con la moglie, distrutta dal dolore e i figli, è morto durante un incidente in moto lungo la costa, nel Comune di Otranto. Il giovane, che di mestiere faceva l’autotrasportatore, a quanto si apprende, stava praticando enduro nella pineta, su un percorso sterrato, quando ha avuto un incidente. Secondo una prima ricostruzione dei fatti il Samuele Stoemo avrebbe perso il controllo del mezzo andando a schiantarsi contro il tronco di un albero di pino a bordo della sua Ktm. I primi a soccorrerlo sono stati alcuni ciclisti che transitavano in quella zona, che hanno chiesto l’intervento del 118.

Purtroppo per il Samuele Stomeo non c’è stato nulla da fare: era morto sul colpo nell’impatto con il pino per le gravi lesioni riportate. Il mezzo, che era coperto da assicurazione ma mancava di revisione, è stato posto sotto sequestro. La salma di Samuele Stomeo è stata trasportata presso l’obitorio del Vito Fazzi di Lecce. (Continua dopo la foto)




Molto probabilmente domattina sarà effettuato l’esame cadaverico e la salma potrà essere restituita ai familiari. La Puglia piange l’ennesima morte. Qualche tempo fa aveva fatto scalpore la morte di due giovanissimi a Cerignola. Agostino Antonacci, classe 2001, e Aurora Traversi, classe 2003, rispettivamente di 18 e 16 anni. I due, stando alla prima ricostruzione effettuata, sedevano sui sedili posteriori di una Ford CMax che, a seguito dell’impatto con una Fiat Bravo prima, e un palo della pubblica illuminazione poi, è stata tranciata di netto. (Continua dopo la foto)



Sul posto, una squadra del distaccamento dei vigili del fuoco di Cerignola per la bonifica e la messa in sicurezza della zona, gli operatori del 118 e le forze di polizia per i rilievi del caso. Ferito il giovane alla guida del mezzo e la ragazza che sedeva accanto: sono stati entrambi trasportati al pronto soccorso dell’ospedale “Tatarella”, ma non dovrebbero essere in pericolo di vita. Proprio in quei giorni era stato diffuso il dato sugli incidenti stradali in Puglia nel 2018. (Continua dopo la foto)



 


L’andamento del fenomeno infortunistico, rilevato dal Compartimento Polizia Stradale “Puglia”, ha fatto registrare, rispetto al 2017, una lieve diminuzione nel numero complessivo degli incidenti rilevati (1.018, -0,1%).

Ti potrebbe anche interessare: Azka Riaz, morta a 19 anni dopo gli abusi del padre: “Si faceva stuprare per proteggere la sorellina”