Gessica, morta all’improvviso a 18 anni. La disperazione dei genitori: “Riposa in pace”


Se n’è andata nell’ombra, senza un motivo, senza una ragione. Gessica Granatina è morta ad appena 18 anni. Succede a Lusciano, dove tutta la città è in lutto. Una morta che ha gettato nello sconforto amici e famigliari. Ignote le cause della prematura scomparsa, su cui la famiglia mantiene il massimo riserbo.

Come riporta Casertace.it, Gessica Granatina aveva frequentato l’istituto O. Conti di Aversa. Bella, sorridente, simpatica, amava la vita e ora tutti i suoi progetti per il futuro sono infranti. Dolore e disperazione i sentimenti dei genitori, il padre Pasquale, la madre, i familiari tutti. Nei prossimi giorni verranno celebrati i funerali. La notizia è stata accolta con incredulità e sgomento da amici e parenti. Tanti i messaggi di cordoglio apparsi in queste ore sui social network. “Ora che sei nel vero mondo di pace e gioia che non finirà mai aiuta i tuoi genitori”, scrive Eugenia. “Cuginetta mia, riposa in pace”, il pensiero di Antonella. Gessica Granatina è solo l’ultima vittima di una lunga serie. (Continua dopo la foto)




Nelle settimane scorse aveva fatto scalpore la morte di una 23enne, Michela Moglia di San Salvatore. La giovane è stata trovata priva di vita nel letto di casa, nel sonno, mentre dormiva. Una tragedia che ha colpito nel profondo l’intera comunità sospirese. Secondo quanto emerso sembrerebbe che la giovane dovesse recarsi al lavoro, come ogni mattina, in una pasticceria di Soragna. Doveva iniziare il turno verso le 5 Michaela Moglia, ma quando non l’hanno vista arrivare è scattato l’allarme. (Continua dopo la foto)






Se si vogliono ricercare cause all’interno del corpo umano, allora i principali indiziati sono sicuramente il cuore e i polmoni: un loro improvviso malfunzionamento può avere gravi conseguenze e portare alla morte. È stato osservato che durante la fase REM del sonno aumenti sensibilmente lo stress a carico del sistema cardio-vascolare, e possono quindi verificarsi le condizioni per un arresto cardiaco. Di sicuro, quello che resta, è solo tanto dolore. (Continua dopo la foto)


 


Come per Gessica Granatina, una morte sulla quale, ormai, solo il silenzio e il tempo potranno fare qualcosa per consolare il cuore spezzato dei genitori. Resta una nodo alla gola per una vita che aveva ancora tutto da dire. Ancora tanti passi da mettere un dopo l’altro.

Ti potrebbe anche interessare: Manuel Scavone sviene in campo al 1° minuto: salvato in campo dai compagni