Mangiare cioccolato ti aiuta a vivere meglio e più a lungo: lo conferma la scienza!


Una buona notizia: mangiare cioccolato aiuta a vivere più a lungo e meglio. Che sia in barretta o sciolto, il cioccolato fornisce al corpo antiossidanti e un’ampia gamma di benefici che vale la pena conoscere. Attualmente molte persone lo mangiano con più frequenza e senza rimorsi. Medici e nutrizionisti, lo consigliano come supplemento dietetico quotidiano in quanto è una fonte sana di energia. I medici stessi inoltre hanno confermato che mangiare cioccolato rende le persone più felici: mangiare quello fondente aiuta a vivere di più, soprattutto se viene associato allo zinco.

Ricco di polifenoli; sono antiossidanti che aiutano a combattere il deterioramento delle cellule. Queste molecole vengono attivate dallo zinco, che protegge, in maniera benefica, il nostro corpo dai gas di scarto. Quindi, i polifenoli e lo zinco formano un composto che neutralizza questi gas, rallentando il deterioramento delle cellule. Una ricerca ha affermato che il cioccolato, nelle donne, era legato ad una minore probabilità di avere un infarto. (Continua dopo la foto)




Inoltre, rilascia endorfine che aiutano a mantenere uno stato di equilibrio psicologico. Ma non è finita. I flavonoidi contenuti nel cioccolato fondente stimolano l’endotelio, il rivestimento delle arterie, liberando ossido nitrico; una delle funzioni di questo gas è quella di rilassare le arterie, migliorando il flusso sanguigno e controllando così la pressione arteriosa. Mangiare cioccolato che contenga almeno il 60% di cacao migliora le funzioni cognitive in chi già soffre di deterioramento cerebrale. (Continua dopo la foto)






La sua capacità di stimolare il cervello aiuta a ridurre il rischio di demenza e di disturbi degenerativi quali l’Alzheimer.
Grazie al suo apporto di caffeina e teobromina, ha un effetto immediato sul cervello e aiuta a migliorare la concentrazione.
Assumere qualche quadratino di cioccolato fondente durante la settimana aiuta a prevenire le malattie epatiche; tutto questo grazie all’azione degli antiossidanti del cacao che riducono il danno cellulare e la presenza di tossine a causa dei radicali liberi. (Continua dopo la foto)


 


Molti di noi si sono privati del cioccolato durante l’adolescenza perché si credeva fosse la causa principale dell’acne. Tuttavia, non si è mai riuscita a provare tale affermazione; al contrario, si è scoperto che il suo consumo regolare aiuta a prendersi cura della pelle proteggendola dai danni dei raggi UV.

I responsabili di questi benefici sarebbero i componenti bioattivi in esso contenuti, in particolare i flavonoidi: questi creano uno strato protettivo contro il danno cellulare causato dal sole, migliorando la circolazione a livello della pelle che così si ossigena in modo adeguato.

Ti potrebbe anche interessare: Ivan muore a 37 anni. Era vigile del fuoco: il suo corpo recuperato dai colleghi