Trovati morti insieme, a 23 anni. La tragica scoperta a casa della coppia


Trovati morti, insieme. Dramma in Scozia, nella zona di Thornkiebank a Glasgow, dove lunedì mattina la polizia ha scoperto i corpi senza vita di una coppia giovanissima. Avevano solo 23 anni Derek Hurles e Nicole McGeachin, questi i nomi delle vittime, e potrebbero essere stati uccisi dal monossido di carbonio, anche se non è ancora arrivata la conferma da parte degli inquirenti. Le indagini della polizia, infatti, proseguono a tamburo battente per chiarire le cause del decesso dei due ragazzi.

Nell’appartamento dove è stata fatta la drammatica scoperta, anche i due cani, che però gli agenti hanno trovato vivi. Sul luogo della tragedia, oltre alla polizia anche i vigili del fuoco per i rilievi. È stata già aperta un’inchiesta sul decesso di Derek e Nicole, le cui morti sono al momento trattate come “inspiegabili”, ha fatto sapere la polizia che si sta occupando del caso. (Continua dopo la foto)





Stando a quanto riportato dai media locali, Derek e Nicole si frequentavano dal 2015. Un vicino di casa ha riferito alla stampa che la coppia viveva in quell’appartamento di Stoneside Square da circa un anno e anche che non vedeva i due ragazzi da almeno tre giorni. “Il ragazzo era un muratore e un buon lavoratore”, ha poi aggiunto parlando di Derek che, da quanto si è appreso, lavorava per una ditta di costruzioni. (Continua dopo la foto)






La fidanzata Nicole, invece, era una ex allieva della Shawlands Academy, c’è scritto sui suoi profili social. “Erano due ragazzi incantevoli e coi piedi per terra”, ha detto sempre ai media britannici un amico di famiglia che è voluto rimanere anonimo parlando delle giovani vittime. “Li vedevo con i loro due cani, che ora sono stati lasciati con un amico”, ha aggiunto sperando che gli inquirenti vadano a fondo in questa tragica vicenda. (Continua dopo la foto)



 


“È orribile pensare che due persone così giovani siano morte – ha commentato un altro vicino di casa – Ho notato la polizia e le autopompe lì intorno a mezzogiorno, ma potrebbero esserci state da prima”. Gli agenti erano infatti arrivati sul posto intorno alle 10 a seguito di una segnalazione, come confermato da un portavoce della polizia. Una volta dentro l’appartamento, poi, la scoperta dei corpi senza vita della coppia.

Jonathan, 44 anni, non c’è più: la compagna lo trova morto in casa a Livorno

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it