Boato all’alba, travolto e ucciso mentre cerca di aiutare i feriti: un’auto in fuga


Terribile incidente nella notte a Meda, comune lombardo in provincia di Monza. Erano da poco passate le 3 quando si è verificato lo schianto. L’incidente è avvenuto lungo la statale 35 in direzione Como, all’altezza di Cesano Maderno. Secondo una prima ricostruzione, è prima avvenuto un incidente tra due auto. Un tassista a bordo poco dopo si è fermato per prestare soccorso agli automobilisti. Ma sono sopraggiunte altre due auto che hanno travolto la Seicento, che è stata scaraventata contro il tassista. Per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Il tassista è morto sul colpo. Indagini in corso da parte della polizia stradale di Milano che sta cercando un veicolo in fuga che non si è fermato dopo lo schianto ma che avrebbe perso la targa nell’impatto.

Poche ore prima a Cerignola, un altro drammatico incidente aveva macchiato di sangue le strade. Due giovanissimi avevano perso la vita. (Continua dopo la foto)







Si tratta di Agostino Antonacci, classe 2001, e Aurora Traversi, classe 2003, rispettivamente di 18 e 16 anni. I due, stando alla prima ricostruzione effettuata, sedevano sui sedili posteriori di una Ford CMax che, a seguito dell’impatto con una Fiat Bravo prima, e un palo della pubblica illuminazione poi, è stata tranciata di netto. Sul posto, una squadra del distaccamento dei vigili del fuoco di Cerignola per la bonifica e la messa in sicurezza della zona, gli operatori del 118 e le forze di polizia per i rilievi del caso. (Continua dopo la foto)




Ferito il giovane alla guida del mezzo e la ragazza che sedeva accanto: sono stati entrambi trasportati al pronto soccorso dell’ospedale “Tatarella”, ma non dovrebbero essere in pericolo di vita. Proprio ieri era stato diffuso il dato sugli incidenti stradali in Puglia nel 2018. L’andamento del fenomeno infortunistico, rilevato dal Compartimento Polizia Stradale “Puglia”, ha fatto registrare, rispetto al 2017, una lieve diminuzione nel numero complessivo degli incidenti rilevati (1.018, -0,1%). (Continua dopo la foto)


 


Ed un calo di quello delle persone ferite (887, -0,1%), dall’altro si è registrata una decisa inversione di tendenza relativamente all’incidentalità con conseguenze mortali, con un deciso decremento dei sinistri (21,-0,5%) ed una conseguente diminuzione delle vittime (29, -0,6%).

La sicurezza della mobilità rappresenta una priorità per la Polizia di Stato che, con la Specialità Polizia Stradale, è da sempre alla ricerca di soluzioni avanzate in termini di tecnologia, procedure e modelli operativi, per garantire servizi più efficaci di prevenzione e di controllo. L’utilizzo sistematico delle apparecchiature speciali per la rilevazione della velocità hanno permesso di accertare 3.048 violazioni dei limiti di velocità, costituendo un valido deterrente.

Ti potrebbe anche interessare: “Ciao Piero”. Stroncato da un destino beffardo, il suo ricordo impossibile da cancellare

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it