Maltempo, onde giganti sdradicano i balconi dei palazzi. La situazione


In quasi tutta Europa l’ondata di maltempo sta creando danni. Non solo in Italia quindi ma anche in Spagna, soprattutto sulle isole Canarie, ha provocato danni ingenti a Tenerife. Le onde hanno raggiunto i 10 metri ed hanno portato il Governo delle Isole Canarie a dichiarare lo stato di allerta, si sono registrati numerosi danni sulla costa nord di Tenerife, in tanti sono stati costretti ad abbandonare le proprie abitazioni sulle coste di Garachico e Tacoronte. Nel video è stata ripresa la potente mareggiata che ha strappato via i balconi di un palazzo costruito in riva al mare, proprio così, i balconi dei palazzi, costruiti proprio a ridosso del mare.

Sulla costa di Tacoronte, le onde hanno rotto le finestre dei primi due piani di un edificio a Mesa del Mar costruito in riva al mare, è stato impedito l’accesso a tutte le abitazioni che si affacciano sul mare fino al quarto piano. Il video mostra la furia delle onde che si abbatte sui palazzi costruiti vicino alla spiaggia, fortunatamente non ci sono stati feriti ma solo danni a case e ad alcune macchine che sono state trascinate in mare. (Continua dopo la foto)




Attraverso un messaggio su Twitter, il presidente del governo delle Isole Canarie, Fernando Clavijo, ha spiegato di essere a conoscenza dei fatti e ha chiesto prudenza. Sia a Garachico che a Tacoronte sono stati utilizzati i centri sportivi per ospitare le persone colpite, sebbene la maggior parte di loro abbia trovato alloggio nelle case dei parenti. (Continua dopo le foto e il video)






Si è verificato anche un incidente ad Adeje, a sud di Tenerife, le onde hanno rotto la finestra di un ristorante dell’hotel su La Lava Street, dove diverse persone stavano cenando. Il video è stato girato da un residente e si vede la furia del mare abbattersi sui palazzi. Il maltempo ha colpito in particolare la parte centro-orientale della Penisola Iberica, colpita da pioggia insistente, temporali e nevicate. (Continua dopo le foto)

 


Le isole Canarie, in particolare Tenerife e Gran Canaria, le più frequentate dal turismo di massa, e anche le più grandi dell’arcipelago, sono caratterizzate da un’edilizia spinta. Resort, grandi hotel e case vacanze di imponenti dimensioni sorgono a picco sulle coste rocciose, a pochi passi dal mare. Mare che, in occasioni come queste, si riprende il suo spazio. Abusivismo? Non è chiaro, di certo averle costruite lì è stato un bell’azzardo.

Dietro le quinte del potere Business.it

Ti potrebbe anche interessare: Incidente sul lavoro a Napoli: vittima un operaio di 55 anni. Caduto dal tetto di una scuola